Progetti

Sconcerti Festival

Festival estivo che promuove la musica live, il cinema e l'arte.

Lazzaretto Cinema

Rassegna cinematografica estiva di Arci Ancona.

Acusmatiq Festival

Festival internazionale di musica elettronica internazionale.

Radionetwork Arci

Network@rci - Progetto approvato e finanziato dalla Regione Marche
(L.R. 9/2004)

Arci Servizio Civile Ancona

ASC Ancona è nata nel 2001 per gestire e coordinare il servizio civile alternativo alla leva militare, all'interno della rete di Associazioni fondatrici.
Con gli anni e in seguito alle modifiche legislative intervenute sul servizio militare obbligatorio, ha ampliato e potenziato le proprie attività...

Manifesto per la cultura

Progetto per promuovere politiche culturali che sostengano sviluppo, sostenibilità e democrazia

Servizio Volontario Europeo

Arci Ancona è accreditata come associazione di invio

Para um protagonismo Juvenil

Il progetto di cooperazione internazionale “Para um protagonismo Juvenil”, promosso da Arci Ancona in partenariato con l’ONG brasiliana Pangea – Centro de Estudos Socioambientais, è finalizzato alla realizzazione di opportunità qualificate di formazione rivolte a giovani dei quartieri periferici di Salvador de Bahia (Stato di Bahia - Brasile).
L’iniziativa è realizzata con il cofinanziamento della Regione Marche e in partenariato con numerose associazioni e istituzioni sia marchigiane che brasiliane (Secretaria de Sciencia e tecnologia da Bahia, Associaçao das Multiusinas Provincia e Comune di Ancona, Cooss Marche, Associazione Projeto Queimadas, Associazione Arte e Dominio).

Progetto Sve Museo Omero 2013

Si è concluso ad ottobre 2013 il progetto SVE “Getting in touch with an accessible art”

SPRAR

Il progetto Sprar (Sistema di protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) “Donne per donne” è stato presentato dalla provincia di Ancona, con Arci Ancona ente gestore, e finanziato dal Ministero dell’Interno. Il programma prevede l’accoglienza, la tutela e l’integrazione per 15 richiedenti protezione internazionale, rifugiati o possessori di protezione umanitaria o sussidiaria, tra donne sole con prole, donne in stato di gravidanza e donne che hanno subito tortura o violenza, in appartamenti di piccola e media grandezza situati nel centro della città di Chiaravalle.

 

Accetto il Regolamento sulla Privacy